Esplorare le polarità è necessario per portare a una nuova unità le parti, ma questo non significa separazione.

Ogni passo nella spirale ci porta a dover separare per riunire e accedere a un nuovo livello di coscienza di cui solo l’esperienza dell’assoluto può far terminare.
Il maschile e il femminile sono le polarità dentro ogni essere umano e nell’universo intero guidano la formazione di vita e la sua distruzione per ricostruire a nuovi livelli di coscienza.

Ogni polarità ha la sua immensa funzione ed esiste in funzione del suo complementare. Shiva e Shakti sono le due espressioni della massima elevazione delle polarità come lo Yin e lo Yang per i cinesi e Jeshua e Myriam nella nostra più vicina cultura e storia.

Sono vibrazioni o stati di coscienza derivanti da una profonda UNITA’.
Mentre Shakti è pura intuizione, sensitività, rivelazione, percezione, ricettività, fluido, Shiva è la presenza, la fermezza, il contenitore, la forza, il sostegno.
La grande storia d’amore che cerchiamo è racchiusa nell’incontro di questi stati di coscienza che vogliono interagire tra loro per formare nuova vita e dar fine a ciò che non è più allineato alla vibrazione MADRE quella del centro della galassia dove l’assoluto riporta alla dissoluzione per diventare tutta l’esistenza.

E’ un viaggio in continua trasformazione, è l’incarnazione di tutto ciò che l’Amato e l’Amata possono essere: puro AMORE.

Lo scopo di ogni pratica è l’incontro con l’assoluto, il Sè, essenza che vive dentro di noi e che attraverso la nostra forma polare, contribuisce al creato.
E’ il creatore dentro di noi, Essere che ha scelto di manifestarsi attraverso la nostra forma specifica.

E’ qui che incontriamo i Demoni che abitano dentro di noi. Gli diamo voce, spazio, movimento.
Li danziamo, li facciamo urlare, raccontare la loro storia. Mentre questo accade, il tuo cuore inizierà ad aprirsi fino al massimo rilascio dove potrà urlare ciò che sente e inizierai a sentire la tua verità.
Nulla sarà più come prima.
E’ l’inizio di un nuovo ESSERE: TE STESSA.
Una volta che ritorni al tuo Sè, ovvero all’inclusione e integrazione di queste parti, diventi un PORTALE. Ogni persona che siederà vicino a te, potrà accedere a quell’informazione e acquisirla, se vorrà la sua Anima. Il Portale è la DONNA che si mette al servizio del Divino per compiere la sua manifestazione nel Mondo terreno. Questo ha un costo: compromettersi con se stesse e con l’AMORE. Esso diventa la guida, la forza che conduce, qualunque cosa scelga e ogni volta che voglia rompere la corazza che ci impedisce di includere e amare tutto così com’è.

Per saperne di più

Esplorare le polarità è necessario per portare a una nuova unità le parti, ma questo non significa separazione.

Ogni passo nella spirale ci porta a dover separare per riunire e accedere a un nuovo livello di coscienza di cui solo l’esperienza dell’assoluto può far terminare.
Il maschile e il femminile sono le polarità dentro ogni essere umano e nell’universo intero guidano la formazione di vita e la sua distruzione per ricostruire a nuovi livelli di coscienza.

Ogni polarità ha la sua immensa funzione ed esiste in funzione del suo complementare. Shiva e Shakti sono le due espressioni della massima elevazione delle polarità come lo Yin e lo Yang per i cinesi e Jeshua e Myriam nella nostra più vicina cultura e storia.

Sono vibrazioni o stati di coscienza derivanti da una profonda UNITA’.
Mentre Shakti è pura intuizione, sensitività, rivelazione, percezione, ricettività, fluido, Shiva è la presenza, la fermezza, il contenitore, la forza, il sostegno.
La grande storia d’amore che cerchiamo è racchiusa nell’incontro di questi stati di coscienza che vogliono interagire tra loro per formare nuova vita e dar fine a ciò che non è più allineato alla vibrazione MADRE quella del centro della galassia dove l’assoluto riporta alla dissoluzione per diventare tutta l’esistenza.

E’ un viaggio in continua trasformazione, è l’incarnazione di tutto ciò che l’Amato e l’Amata possono essere: puro AMORE.

Lo scopo di ogni pratica è l’incontro con l’assoluto, il Sè, essenza che vive dentro di noi e che attraverso la nostra forma polare, contribuisce al creato.
E’ il creatore dentro di noi, Essere che ha scelto di manifestarsi attraverso la nostra forma specifica.

E’ qui che incontriamo i Demoni che abitano dentro di noi. Gli diamo voce, spazio, movimento.
Li danziamo, li facciamo urlare, raccontare la loro storia. Mentre questo accade, il tuo cuore inizierà ad aprirsi fino al massimo rilascio dove potrà urlare ciò che sente e inizierai a sentire la tua verità.
Nulla sarà più come prima.
E’ l’inizio di un nuovo ESSERE: TE STESSA.
Una volta che ritorni al tuo Sè, ovvero all’inclusione e integrazione di queste parti, diventi un PORTALE. Ogni persona che siederà vicino a te, potrà accedere a quell’informazione e acquisirla, se vorrà la sua Anima. Il Portale è la DONNA che si mette al servizio del Divino per compiere la sua manifestazione nel Mondo terreno. Questo ha un costo: compromettersi con se stesse e con l’AMORE. Esso diventa la guida, la forza che conduce, qualunque cosa scelga e ogni volta che voglia rompere la corazza che ci impedisce di includere e amare tutto così com’è.

Per saperne di più